Quando la scuola fa la differenza!

Spesso la  scuola vive momenti di grande sofferenza nella realizzazione di una vera didattica inclusiva. Parole come inclusione e integrazione sono il più delle volte utilizzate per compilare gli innumerevoli documenti  che etichettano l’apprendimento degli alunni. Ma, nella mia esperienza personale, se dovessi  sintetizzare in una sola parola com’è stato il percorso scolastico di mio figlio negli ultimi anni, direi EMOZIONANTE.

Dopo un inizio faticoso e confuso  in un’altra scuola, Jacopo arriva al Convitto Maria Luigia in terza. Viene inserito in una classe in cui le maestre e gli educatori fanno la differenza!

Entrando in classe, percepisco subito  un’atmosfera  serena, un luogo vivo, in cui ogni bambino è libero di esprimere le proprie potenzialità, sperimentando l’apprendimento. Le maestre, Silvia e Margherita, assieme agli educatori, accolgono e inseriscono Jacopo nella classe e magicamente quella parola finora per me astratta, INTEGRAZIONE, si materializza. Si trova subito a suo agio: impara e apprende abilità sociali e non solo. Finalmente gli ritorna quel sorriso e quella tranquillità che aveva prima che iniziasse la sua avventura scolastica.

Quest’anno è l’ultimo anno della scuola primaria! E a bordo del nostro treno arrivano Silvia e Tommaso, gli educatori, e la maestra Antonina.  Jacopo- nella sua ordinaria follia –  è sempre più sereno e tranquillo.

Ci si inventa di tutto e, grazie al contributo della referente di sostegno Nadia Borrini, perfino un laboratorio di cucina. Jacopo segue i lavori di montaggio, osserva e attende trepidante il grande giorno. Inaugura la cucina. Cappello, grembiule da cuoco e via. Prepariamo la nostra prima torta di Pere e cioccolato.

L’apprendimento passa attraverso le emozioni. Quelle emozioni che io stessa ho provato vedendo crescere Jacopo in questo luogo, quelle emozioni trasmesse dai compagni e da chi si occupava di lui. Con la scuola abbiamo condiviso lo stesso viaggio: il viaggio dell’educazione. E durante questo viaggio, abbiamo insegnato ed imparato nello stesso tempo,  talvolta stanchi, ma sempre pronti a proseguire.

Franca Guerra

jasco 3jaco 2

jaco 1jaco 5

4 commenti

  1. Franca grazie per queste bellissime parole e per Jacopo, perché la verità e che ormai siamo tutti Jacopodipendenti, una vera carica di energia positiva , un re Mida di felicità , insieme tutto è più facile e più bello.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...