Entra nel vivo, con due debutti assoluti e una mostra, il Festival Natura Dèi Teatri

In arrivo la performance dell’inglese Tim Spooner, creata ad hoc e ispirata al Paradiso di Dante, la prima assoluta di Trash Vortex della danzatrice parmigiana Monica Bianchi e l’inaugurazione della mostra della fotografa Fiorella Iacono, realizzata a partire dalle due ultime grandi produzioni di Lenz Fondazione.

Da anni il Festival Natura Dèi Teatri, curato a Parma da Lenz Fondazione, promuove la ricerca e la produzione di prestigiosi artisti internazionali, con i quali la Direzione Artistica intesse un dialogo a partire da temi e autori di comune interesse. È il caso, fra gli altri, dell’inglese Tim Spooner, della danzatrice e attrice Monica Bianchi e della fotografa Fiorella Iacono, ai quali Maria Federica Maestri e Francesco Pititto hanno proposto pluriennali residenze artistiche a Lenz Teatro.

Tim Spooner torna a Parma dopo un importante tour internazionale in Asia per presentare, dal 23 al 25 novembre (23 novembre ore 21; 24 e 25 novembre ore 19 e ore 20), la performance Infinite Crumple (Stropicciamento infinito), ispirata al Paradiso di Dante: «Non può adattarsi, quindi si piega. Può piegarsi in molti modi diversi, quindi può avere molte superfici esterne diverse. Può apparire tante cose diverse, ma in realtà è sempre la stessa cosa». Tim Spooner, affermato artista inglese in residenza internazionale a Lenz Teatro per il triennio 2015-2017, agisce nei campi della performance, del collage, della pittura e della scultura. Utilizza materiali e oggetti che rivelano inaspettate proprietà, al fine di aprire prospettive al di là della percezione quotidiana, umana. Fondamentalmente interessato all’imprevedibilità, la sua opera è un esercizio di bilanciamento tra controllo e mancanza di esso, nella manipolazione dei materiali con cui lavora. Dal 2010 si dedica costantemente alla creazione di lavori dal vivo basati sulla rivelazione della vita nella materia.

Dopo lo studio presentato nella sezione estiva del Festival, il 24 e 25 novembre alle ore 21 a Lenz Teatro debutterà Trash Vortex, spettacolo che Monica Bianchi, artista in residenza per il biennio 2017-2018, ha creato a partire dal Purgatorio di Dante: «Due giovani anime si trovano in mezzo a una tundra desolata. Non c’è nulla se non l’orizzonte che gira tutto intorno, ovunque possa arrivare lo sguardo. Ognuno col proprio fardello, senza sapere nulla l’uno dell’altro, sono su un immenso e insensato piazzale di cemento immerso in un freddo glaciale. Sembra la fine del mondo, questo Purgatorio. Il cammino delle anime è pieno di indugi, come in Dante si attardano ad ascoltare il canto del musico Casella, anche qui il passo si sospende, poi riprende con vigore, obbedendo alla necessità che ci vuole presi dalla lietezza che succede allo scoramento. Si va avanti togliendo via immondezza e superfluo». Lo spettacolo vede in scena Sara Ippolito e Davide Vecchi.

Inaugura venerdì 24 novembre alle ore 18 la mostra fotografica Purgatorio + Paradiso di Fiorella Iacono, artista in residenza a Lenz Teatro per il triennio 2016-2018. L’esposizione è stata realizzata a partire dagli omonimi spettacoli di Lenz Fondazione allestiti nei mesi scorsi in due spazi monumentali della città di Parma: la Crociera dell’ex Ospedale Vecchio e il Ponte Nord. «Le sale antiche dell’ex Ospedale Vecchio di Parma, ora trasformate in Archivio e delimitate da grandi scaffalature di legno, sono state lo sfondo per le fotografie di scena che ho scattato per Purgatorio» spiega Fiorella Iacono «La particolare spazialità di questi ambienti, mi ha dato modo di evidenziare le composizioni sceniche tra luci ed ombre che ne sottolineavano la forte tragicità. In occasione di Paradiso. Un Pezzo Sacro ho fotografato attrici, attori e scene tentando di cogliere espressioni, movimenti e sguardi nella loro dimensione poetica. Ho cercato di percepire il contrasto tra l’umano e il divino sullo sfondo delle strutture contemporanee del Ponte Nord.». La mostra sarà visitabile, negli spazi di Lenz Teatro, dal 25 al 30 novembre ore 17-19 (chiuso la domenica).

Il Festival diretto da Lenz Fondazione proseguirà fino al 30 novembre. State in ascolto.

Natura Dèi Teatri è un progetto di Lenz Fondazione che si realizza grazie al sostegno di: MiBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche AUSL di Parma, Fondazione Monteparma, Università degli Studi di Parma, Complesso Monumentale della Pilotta e con il contributo di Aurora Domus.
Lenz Teatro si trova in in Via Pasubio 3/e a Parma.
Per informazioni: tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.ithttp://www.lenzfondazione.it.

Michele Pascarella ​Ufficio stampa Lenz Fondazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...